Gelsomino

gelsomino

Gelsomino

Il gelsomino ( nome in latino: Jasminum grandiflorum ) è arbusto rampicante alto fino a 2 metri della famiglia delle Oleacee con foglie verde intenso e fiori profumati bianchi che sbocciano tra luglio e novembre nelle regioni dal clima mite. Originario dell’ India,  poi esportato in Spagna dai Mori e introdotto nel resto del Mediterraneo nel 17° sec.

L’aroma sprigionato dai fiori è particolarmente percepibile per centinaia di metri durante le fresche notti di primavera.

L’olio essenziale prende il nome della pianta da cui deriva “olio essenziale di Gelsomino”  e si ottiene per distillazione in corrente di vapore dei fiori freschi o con CO2.

L’assoluta di gelsomino si ottiene per estrazione con solventi dei fiori freschi raccolti a mano.

Per ottenere 1 kg di assoluta servono 2-3 kg concreto, per ottenerlo occorrono 1000 kg di fiori, che equivalgono a 8×106 fiori.

I costituenti principali dell’olio essenziale sono : acetato di benzile, linalolo, jasmone, indolo, eugenolo.

Il suo aroma è forte, avvolgente, caldo, leggermente speziato, indolico, animalico, talcato, sfaccettatura fruttata e speziata, molto sensuale, orientale; quasi fresco nelle note di testa per poi diventare più verde e caldo.

In profumeria viene impiegato come nota di cuore e collocato nella famiglia dei fiori bianchi.

Fornisce una nota importante negli accordi Chypre e nei fioriti a cui regala una ricchezza esplosiva.

Infonde buon umore e aiuta a superare il pessimismo.

Un tempo si credeva avesse innumerevoli virtù officinali e di potenzialità terapeutiche legate alla sessualità.

Viene coltivato principalmente in  India, Egitto, Sud Italia e Sud della Francia.

La coltivazione in Italia fu iniziata da Cosimo I de Medici che ne custodiva gelosamante le piante all’interno dei giardini ducali lontano da occhi indiscreti per proibirne la diffusione.

 

Ti è pisciuto questo articolo ?

Iscriviti alla newsletter per non perdere tutti gli aggiornamenti sul mondo dei profumi.

Leggi anche :

Il Neroli che cos’è e come si ottiene.

Materie prime di origine vegetale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RICEVI SUBITO UN CODICE SCONTO DEL 10% SULLA TUA MAIL